torna ai
laboratori

 

LABORATORIO 2 e 3 – ARTISTICO di CERAMICA
Giorno
Corso
orario
Dove
lunedì
Ceramica
ore 09,00 – 12,00
p.zza Foro Boario, 9
giovedì
ore 14,30 - 17,30




la MAESTRA

Annamaria GONELLA

E’ diplomata “Maestro d’Arte” all’Istituto Passoni di Torino ed è attratta da sempre da tecniche diverse di espressione dell’arte. Negli anni 80 si iscrive ad un corso di pittura su ceramica, tenuto dalla nota ceramista Marina Boggio a Torino e per circa 20 anni si è impegnata per imparare le tecniche nuove e migliorare le tradizionali, numerose sono le mostre alle quali ha partecipato e alle fiere in tutto il Piemonte. Ha insegnato pittura su ceramica per diversi anni per poi trasferirsi fuori Torino, cessando successivamente l’attività per qualche tempo. Ora è pronta a ricominciare per condurre come volontaria due laboratori di Ceramica presso l’Università della Terza Età di Chivasso.

 

DESCRIZIONE CORSO

Frequentare i laboratori di ceramica non è solo manifestare la propria capacità e creatività, ma è vivere serenamente le ore del corso in serenità, allegria e spensieratezza; infatti, i corsi sono rivolti non solo alle ceramiste più esperte, ma anche a chi ha voglia di intraprendere per la prima volta questa splendida Arte e a chi non avrebbe mai pensato di esserne all’altezza.
Con il termine di “Terzo Fuoco” si intende la cottura di un oggetto in ceramica che ha già subito la biscottatura più la cottura dello smalto ed è pronto per il decoro con le varie tecniche per essere cotto ulteriormente in forno ad altissime temperature.
Le tecniche da utilizzare per i decori sono tante, per esempio la tradizionale con i colori in polvere mescolati con l’essenza grassa e la trementina, oppure la tecnica moderna “Scandinava” che offre dei risultati astratti e molto stilizzati riuscendo, con un particolare accorgimento, a modificare la superficie della porcellana con rilievi e l’applicazione di piccoli minerali per impreziosire l’oggetto. E per chi non tollera i caratteristici odori dei solventi, c’è la possibilità di usare dei medium solubili in acqua per risolvere questo inconveniente.
Si intende che tutti gli oggetti decorati dovranno essere cotti nel forno specifico a circa 760 gradi.